Questo sito utilizza cookies. Chiudendo la presente notifica o interagendo con il sito, se ne autorizza l'impiego come descritto nella nostra informativa

  • Tel. +39 026744581
  • Email info@afidamp.it

Notizie | Eventi

Qualificazione di un settore ancora poco riconosciuto

Questo l'appello unanime di tutta la filiera della pulizia professionale e dei servizi integrati riunita a Forum Pulire il 26 e 27 marzo

Milano, 31 marzo 2014 – Nomi autorevoli del mondo imprenditoriale, produttivo, istituzionale e accademico si sono confrontati nella seconda edizione di Forum Pulire, la due giorni milanese che ha affrontato i temi di
più stretta attualità del mondo della pulizia professionale e dei servizi integrati, composto da oltre 23.000 imprese e 500.000 addetti per circa 11 miliardi di fatturato tra produzione, distribuzione e servizi. Numeri importanti che tuttavia non consentono al settore di ricevere un pieno riconoscimento da parte delle Istituzioni.

Un appuntamento che ha chiamato a raccolta oltre 300 delegati da tutta Italia il 26 e 27 marzo scorsi. con l'adesione dell'intera filiera. Imprese di servizi e facility management hanno registrato la presenza più numerosa, pari al 37% dei presenti. I fabbricanti sono stati il 23%, il 17% distributori, il 15% associazioni di categoria e rappresentanti dell'utenza finale, l'8% esponenti del mondo della comunicazione e della consulenza. Una vasta platea ha seguito con attenzione una due giorni ricca di spunti di riflessione, che hanno incontrato un interesse crescente da parte dei partecipanti.

Sono stati presentati in anteprima due importanti studi a cura di Coesis Research: il primo sui driver di sceltanell'affidamento dei servizi di pulizia e igiene, il secondo sulla legalità percepita tra la popolazione italiana e tra gli operatori del settore. Tali studi, di prossima pubblicazione, forniranno elementi di impostazione per lo sviluppo di una strategia comune al fine di dare al comparto l'attenzione che merita.

Sono state evidenziate e ribadite le necessità di razionalizzazione e innovazione, sviluppo e legalità, al grido comune contro le gare al massimo ribasso e a favore del rispetto della legalità a tutti i livelli, dall'assegnazione dei contratti ai controlli sulle fasi di esecuzione, alle norme sul lavoro. È emersa l'esigenza di maggiore comunicazione tra il mondo delle aziende e le istituzioni, per invertire l'andamento di questi anni di crisi. Dal punto di vista della produzione, si è sottolineato che l'export ha sempre registrato un incremento, confermando uno scenario dalle molte opportunità. Uno sprono quindi per contrastare la tendenza generalmente negativa del mercato e per stimolare a procedere, come i diversi interlocutori a Forum Pulire hanno sostenuto, sulla strada dell'innovazione. Riflettori accesi anche sulla distribuzione, un anello di congiunzione imprescindibile tra i produttori e gli utilizzatori del servizio, anch'essa vittima dei ritardi di pagamento, soprattutto da parte della pubblica amministrazione, piaga che si abbatte sull'intero comparto.

Tanti i segnali per il futuro, tra i quali spicca il lavoro delle Associazioni di categoria per proporre un progetto di Legge quadro che si spera veda la luce nei prossimi mesi. L'obiettivo è qualificare i servizi integrati, razionalizzarli ed implementarli per rendere più efficiente la spesa pubblica, senza produrre ricadute negativ sulla qualità dei servizi e sull'occupazione. Per dare un'adeguata rappresentanza e visibilità al settore, il Forum dà appuntamento al 2016.

"Forum Pulire si è riconfermato come il luogo di confronto per eccellenza tra tutti i protagonisti di questo settore. È stata l'occasione in cui poter qualificare le aspettative di tutti e identificare una linea di riflessione e confronto per lo sviluppo dell'intero comparto", ha affermato Toni D'Andrea, Amministratore Delegato Afidamp Servizi, che ha organizzato il Forum per conto di Afidamp. "Il fatto che fossero presenti tutte le maggiori imprese del settore e che le associazioni di filiera abbiano contribuito attivamente alla riuscita dell'evento è solo la riconferma della necessità di fermarsi a riflettere e di condividere criticità e soluzioni". "Siamo particolarmente orgogliosi del successo di questa edizione di Forum Pulire, che ha dimostrato come ci sia una reale necessità di fare sistema, una parola troppo spesso abusata in Italia ma molto poco resa efficace ed attualizzata. Il lavoro svolto in questi mesi con le associazioni di categoria e di filiera ha dimostrato che il settore è pronto per farsi sentire. Ci stiamo preparando ad essere riconosciuti per il nostro valore e non vogliamo più essere percepiti come un comparto non qualificato e di scarsa rilevanza" ha dichiarato Matteo Marino, Presidente di AfidampFAB
"Crediamo fermamente che appuntamenti come Forum Pulire rappresentino una svolta per un settore che ha bisogno di dialogare al suo interno, con le istituzioni, con l'opinione pubblica. Tanti sono stati i temi affrontati, ognuno dei quali merita di essere sviluppato in percorsi di approfondimento" ha aggiunto Francesco Bertini, Presidente di AfidampCOM.