top of page

Il “Vademecum della Pulizia Professionale” è il primo manuale, a livello italiano ed europeo, per i servizi di pulizia che spazia a tutto tondo nel settore della conoscenza e della formazione, rivolgendosi a tutti gli operatori settoriali: i committenti, le imprese erogatrici del servizio, gli utenti.

Il Vademecum è opera di Afidamp, associazione italiana di produttori e distributori di macchine, prodotti, attrezzature, carta e tecnologie del settore Pulizia Professionale e Igiene Ambientale.
Concepito come un work in progress, il Vademecum è composto da tre volumi, modulari corredati da un importante apparato iconografico.

Vademecum Volumi 1-2-3 Completi (PDF)

€ 320,00Prezzo
IVA esclusa
  • Il primo volume è uno strumento di consultazione, una “summa” delle tematiche che concernono l’universo del cleaning.

    Si compone di cinque sezioni:

    La sezione “Manuale Informativo” si incentra sulle nozioni di base indispensabili a una conoscenza generale. Sono esposte, in successivi capitoli composti da schede sistematizzate, la natura e le modalità di trattamento di pavimenti e rivestimenti. Vengono poi definiti i concetti essenziali di sporco e pulito ed riportate le nozioni di chimica di base indispensabili a chiarire la natura e le caratteristiche dei principali detergenti. A seguire, quattro sezioni dedicate rispettivamente alle macchine, alle attrezzature, a panni e fibre, alle barriere antisporco, con schede di descrizione che inquadrano le diverse famiglie e sottofamiglie di ciascuna categoria. L’ultimo segmento di questa sezione è dedicato alla raccolta differenziata dei rifiuti, con indicazioni circa la loro classificazione, selezione e riciclaggio. 

    La sezione “Dati tecnici e normative macchine” intende fornire uno strumento che fissi i parametri di base ai quali fare riferimento per conoscere le capacità delle macchine, per le quali vengono indicati i principali riferimenti normativi – italiani ed europei – e suggerite le operazioni da svolgere per mantenere in efficienza gli apparati meccanici ed elettrici.

    La sezione “Schede Istruzioni d’uso macchine e attrezzature” illustra attraverso una serie di disegni esplicativi, lo schema di base delle principali macchine, delle  attrezzature di uso più comune.

    La quarta sezione “Etichettatura e schedatura sicurezza” è completamente dedicata alla descrizione e decodificazione delle etichette dei prodotti chimici e alla guida alla relativa compilazione, con l’esposizione di quanto è obbligatorio indicare per legge e con la spiegazione delle diverse icone. Accanto all’etichetta, la scheda di sicurezza che deve accompagnare i prodotti professionali e che viene segmentata nei sedici punti che la compongono per legge, per ciascuno dei quali vengono fornite esemplificazioni di compilazione. 

    La quinta sezione “Sicurezza sul lavoro”, ispirata al documento europeo in materia di sicurezza sul lavoro e opportunamente relazionata alle legislazioni nazionali in materia, intende segnalare i possibili rischi e incidenti che possono verificarsi nei cantieri, con le specifiche raccomandazioni per evitare danni fisici e psicologici.

    Il secondo volume del Vademecum rappresenta un unicum, sia a livello italiano, sia a livello europeo, e si rivolge a coloro che formulano offerte e/o hanno la responsabilità di predisporre capitolati d’appalto e di analizzare le offerte, perché possano operare oggettivamente.

    La sezione principale è quella relativa agli “Indici di produttività per tipologia di ambiente”, una guida per la valutazione economica delle prestazioni e per il calcolo delle tempistiche necessarie all’esecuzione delle prestazioni di pulizia, sanificazione e disinfezione degli ambienti. 

    I diversi ambienti sono stati suddivisi in “aree omogenee”, per ciascuna delle quali sono state definite le operazioni di pulizia ordinaria (con frequenza da giornaliera a settimanale) e periodica (con frequenza da quindicinale a mensile e oltre), nonché le “rese”, espresse in mq/ora per le superfici verticali e orizzontali e punti/ora per sanitari, arredi, accessori, suppellettili.

    Le rese sono state calcolate per ogni singola operazione di pulizia (svolta in linea senza interruzioni), ipotizzando che il lavoro venga svolto sull’intera superficie prevista nell’operazione di riferimento, in ambienti con ingombri e con condizioni delle superfici da trattare standard, da personale adeguatamente formato e addestrato, con tutto il materiale d’uso di vicina reperibilità e per l’ottenimento di un grado di pulizia medio alto.

    Per rendere ulteriormente comprensibile l’utilizzo degli indici di produttività, per ogni tipologia di ambiente considerato è stato simulato un piano di lavoro, con planimetria, calcolo del monte ore, dettaglio ed elaborazione delle varie operazioni.

    Il terzo volume è un Corso che si rivolge al formatore, cui fornisce uno strumento metodologico di grande utilità, coerente con le indicazioni europee in materia di formazione professionale.

    Il Corso è strutturato in  moduli, che trattano gli argomenti di base indispensabili per gli operatori di primo livello, dai concetti generali alle operazioni semplici, dall’organizzazione del lavoro in cantiere alla sicurezza, alla manutenzione degli attrezzi, con riferimenti alle normative giuridico/contrattuali e alle norme di comportamento.

    Ogni modulo, a sua volta, è suddiviso in sequenze, precedute da una tabella riassuntiva degli argomenti da affrontare in ciascuna sequenza, con l’obiettivo specifico da conseguire per ogni frazione di lezione, i contenuti da illustrare e approfondire, la metodologia da seguire, i documenti relativi alle singole sequenze, l’indicazione degli strumenti più idonei per dimostrare e illustrare i vari passaggi.

    La caratteristica peculiare del Corso è la possibilità di essere adeguato alle più diversificate situazioni, in quanto il percorso modulare proposto non è assolutamente vincolante ma aperto a ulteriori integrazioni, desumibili dai primi due volumi e/o dalla conoscenza e dalle esperienze personali del formatore.

bottom of page